POLIPECTOMIA ENDOSCOPICA
I polipi sono rilevatezze della mucosa dell’apparato digerente, di natura per lo più benigna. Alcuni polipi possono degenerare e diventare maligni. È infatti accertato che la maggior parte dei tumori maligni dell’intestino derivano da polipi (adenomi) inizialmente benigni. Per tale motivo i polipi dello stomaco e del retto-colon devono essere asportati.
CLICCA QUI

Palloni intragastrici – Guarda il Video

Colonscopia e rettosigmoidoscopia

home » Endoscopia Digestiva » Colonscopia e rettosigmoidoscopia
Colonscopia e rettosigmoidoscopia 2018-05-25T10:56:41+00:00

RettoSigmoidoColonscopia, Colonscopia, RSCS

Foto: Canadian Place Endoscopy

Che cosa è
La colonscopia e la rettosigmoidoscopia sono esami diagnostici che consentono al medico di vedere all’interno del grosso intestino (retto e colon) attraverso l’endoscopio, un lungo tubo flessibile con una telecamera alla sommità, che risale attraverso l’ano sino al fondo cecale ed, in alcuni casi, nell’ileo terminale.

Come si svolge
L’esame dura in genere 15-30 minuti, e provoca solitamente modesto dolore, legato soprattutto all’immissione di aria attraverso l’endoscopio, allo scopo di distendere le pareti dell’intestino per esplorare meglio il viscere.

L’esame può essere meno tollerato in caso di intestino molto lungo, o in presenza di aderenze dopo interventi chirurgici sull’addome. Per questa ragione è consigliabile eseguire l’esame con l’ausilio di una semplice sedazione, sotto controllo anestesiologico, il cui effetto termina completamente pochi minuti dopo il termine della procedura e rende l’accertamento diagnostico assolutamente indolore. Prima dell’inizio dell’esame è opportuno segnalare al medico eventuali allergie a farmaci, o trattamenti farmacologici in atto.

Circa 60 minuti dopo il termine dell’esame sarete in grado di allontanarvi dalla clinica, ma l’effetto sedativo dei farmaci, sia pure blando, controindicherà il mettersi alla guida di autoveicoli per almeno due ore . Si consiglia pertanto di venire accompagnati.

Quali sono le complicanze
La colonscopia è una procedura sicura. Sebbene le moderne apparecchiature consentano uno studio completo dell’intestino in oltre 90% dei casi, qualche volta, in presenza di un intestino particolarmente lungo e convoluto o di fenomeni aderenziali, può essere problematica l’esplorazione di tutto il colon. Solo eccezionalmente, dove sono state effettuate biopsie, vi può essere un sanguinamento, che quasi sempre si arresta da solo. L’incidenza di complicanze più importanti, come la perforazione e l’emorragia, è invece piuttosto bassa (inferiore a un caso su 1000), e soprattutto correlata alla presenza di gravi patologie, o all’asportazione di polipi.

INFORMATIVA
RETTOSIGMOIDOCOLONSCOPIA CON MOVIPREP : informativa, preparazione, consenso informato
RETTOSIGMOIDOCOLONSCOPIA CON LOVOL DYL : informativa, preparazione, consenso informato
RETTOSIGMOIDCOLONSCOPIA CON PHOSPHOLAX: informativa, preparazione, consenso informato

 

 

Vuoi saperne di più?
Invia una email a: luca@lucapecchioli.it
o chiama la Clinica al n° di tel. 06 86321981

1